Attualità

Carlo Cracco, polemica per lo scontrino per tre aranciate

Oggi vi parliamo di Carlo Cracco finito nuovamente al centro della polemica a causa di uno scontrino con protagoniste tre aranciate. Il famoso chef stellato non è nuovo alle critiche. Fra pizze gourmet che offendono i veri cultori di una delle pietanze più amate al mondo e scontrini particolarmente alti, ormai ci ha fatto l’abitudine.

L’ultima polemica è nata ovviamente sul web dopo che un gruppo di ragazzi hanno postato sui social la foto di uno scontrino. I giovani avevano trascorso la serata in uno dei locali più famosi dello chef. Quello situato in Corso Vittorio Emanuele a Milano.

Carlo Cracco e lo scontrino per le tre aranciate: polemica social

Che i suoi locali non siano economici ormai lo sanno anche i sassi. Eppure ogni tanto spunta fuori qualcuno che si lamenta per i prezzi delle sue pietanze. Quasi come se Cracco li avesse truffati. Eppure, come abbiamo detto, lo chef in questione è finito più volte nell’occhio del ciclone e proprio a causa dei prezzi del suo locale.

Quindi si da per scontato che chi vada a mangiare lì sappia a cosa vada incontro. Ebbene non è così. L’ultima polemica riguarda infatti il costo dell’aranciata e di due bottiglie d’acqua. Come si evince dallo scontrino i ragazzi hanno pagato la bellezza di 41 euro per tre aranciate e due bottiglie d’acqua.

Carlo Cracco, sul web la polemica per lo scontrino da record per 3 aranciate

Il prezzo delle altre pietanze consumate non lo conosciamo. Dallo scontrino si capisce soltanto che tre spremute di arancia hanno un costo di 9 euro l’una, mentre una bottiglia d’acqua da nemmeno un litro ne costa 7. Effettivamente si tratta di un conto abbastanza salato. Ma come dicevamo poco sopra si va da Cracco ben consapevoli di quello a cui si va incontro.

Naturalmente dopo che il gruppo di amici ha postato la foto sui social non sono mancate le polemiche. Da parte dello chef ancora nessuna dichiarazione. E voi, da che parte state? Fatecelo sapere nella sezione dei commenti. nel frattempo: Carlo Cracco serve la pizza senza uno spicchio per provocare

Related Articles

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button