Attualità

Campobello di Mazara, ragazza violentata dagli amici, ma il padre di lei li difende

A Campobello di Mazara, una ragazza racconta ai Carabinieri di essere stata violentata dagli amici: suo padre li difende

Una vicenda davvero drammatica quella che arriva da Campobello di Mazara, dove una ragazza è stata violentata dai suoi amici. Come se questo non fosse già di per sé terribile, purtroppo i dettagli terribili di questa vicenda non sono finite.

Il padre della ragazza si è infatti schierato dalla parte degli “amici” della figli. Si è addirittura recato dai Carabinieri per difendere gli aggressori, affermando che sua figlia fosse ubriaca e che gli accusati “sono bravi ragazzi”. Vediamo insieme tutti i dettagli di questa terribile vicenda.

Campobello di Mazara, ragazza violentata dagli amici, il padre li difende: “Mia figlia era ubriaca, quelli sono bravi ragazzi”

Una storia davvero terribile, che ancora una volta accende i riflettori su un argomento ogni giorno sempre più emergente, ovvero la violenza sulla donne.

Questa volta siamo a Campobello di Mazara, in provincia di Trapani. I fatti risalgono al 6 Febbraio scorso, quando la ragazza accetta l’invito di suoi 5 coetanei di una festa a casa di uno di questi.

La ragazza ha dichiarato che, nell’attesa che arrivassero le altre persone (mai arrivate), hanno ballato e bevuto, fin quando purtroppo la situazione non è degenerata.

La vittima ha raccontato di essersi appartata con uno dei ragazzi con il quale aveva una relazione saltuaria. All’improvviso sono arrivati altri due “amici”, che hanno abusato di lei a turno. Il tutto mentre gli altri 3 erano alla porta a ridere, scherzare e fare foto.

Alla fine i 5 giovani hanno riaccompagnato la ragazza a casa, come se nulla fosse. Il giorno dopo la vittima ha raccontato quanto successo alla madre e al fratello e poi ha sporto denuncia.

A quel punto, il padre della vittima ha deciso di chiamare i Carabinieri per smentire il suo racconto. Non contento, si è addirittura recato in Caserma per difendere gli aggressori. Queste le sue parole:

Mia figlia vi ha raccontato dei fatti non veri era sotto l’effetto di sostanza alcoliche e quindi non era in grado di capire quanto accaduto. Questi sono dei bravi ragazzi, le ferite che mia figlia ha alle braccia sono dovute al fatto che i suoi amici tentavano di riportarla a casa, ma lei era ubriaca e faceva resistenza.

LEGGI ANCHE: Genova, anziane armate di bastone sventano una rapina.

Related Articles

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button