Curiosità

Buttare la pasta quando l’acqua bolle: l’errore che tutti fanno

Avete l’abitudine di buttare la pasta quando l’acqua bolle? Sbagliato! Si tratta di un errore che pregiudica la buona riuscita del piatto.  A dirlo sono gli esperti.

Non basta infatti essere italiani per avere la pretesa di sapere tutto sulla pasta, uno dei piatti italiani preferiti al mondo e che all’estero cercano di rifare senza successo.

Buttare la pasta quando l’acqua bolle: cosa c’è di sbagliato?

Perché se è vero che all’estero sono soliti commettere delle castronerie talmente assurde da far accapponare la pelle a tutte le nonne d’Italia, nessuna esclusa, pare che anche noi ogni tanto ne combiniamo una.

Se lo chiedete ad un bambino, sicuramente anche lui sarà in grado di cucinare un piatto di pasta, che fra tutte le meravigliose pietanze nostrane, è sicuramente una delle più semplici.

Ci sono tuttavia degli accorgimenti da prendere, che fanno sì che la pasta, una volta pronta sia veramente perfetta. Ecco quindi quali sono gli errori che commettiamo più spesso.

Sicuramente fra noi ci sarà qualcuno che, vuoi per la fretta di uscire, vuoi per i crampi di fame che si fanno sempre più insistenti, butta la pasta ai primi segni di bollitura.

Si tratta di un errore abbastanza comune ma che pregiudica la riuscita del pasto. La pasta va buttata nell’acqua bollente al punto giusto per ottenere una cottura ottimale.

Inoltre non bisognerebbe mai risparmiare sul sale e non dovremmo mai buttare l’acqua di cottura, un ingrediente molto utile per rendere il condimento più amalgamato e cremoso.

Secondo alcuni chef bisognerebbe scolare la pasta molto al dente, addirittura 1 o 2 minuti prima del tempo indicato sulla confezione.

E adesso non perdetevi una chicca di Linda Bastianich la mamma del più famoso Joe!

La pasta piatta e lunga è l’ideale per condimenti a base di panna e olio, mentre quella corta e rigata, si adatta meglio a condimenti più decisi e dal sapore più forte.

Un altro consiglio per voi: Riutilizzo dei gusci delle uova: ecco perché non dovreste buttarli

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button