Attualità

Broomstick Challenge: la spiegazione della Nasa

Broomstick Challenge. Non c’è essere umano che in questi giorni non abbia sentito parlare di questa nuova follia. E se non ne sapete niente, beati voi, vuol dire che vivete sul cucuzzolo della montagna.

Fortunatamente ci ha pensato la Nasa a riequilibrare la situazione e a smorzare gli animi di chi credeva di aver compiuto la missione del secolo.

Broomstick Challenge: una bufala fatta e finita

In poche parole la Broomstick Challenge affermava che grazie ad un particolare allineamento planetario, le scope ch usiamo per spazzare il pavimento, il 10 febbraio 2020 sarebbero state in grado di rimanere in piedi da sole.

Magia? Direi proprio di no. Fatto sta che a supportare questa geniale tesi, c’era addirittura un documento targato Nasa, che è servito a far cadere in trappola i più boccaloni.

Nei giorni scorsi ognuno di noi ha avuto la bacheca Facebook invasata da foto su foto di centinaia di scope che si tenevano in piedi da sole. E secondo me a guardarle bene, le scope dovevano avere un’espressione veramente perplessa.

Esattamente come coloro che hanno magari, ricevuto messaggi privati di qualche amico o familiare che gridava al miracolo, dopo aver posizionato la magica scopa al centro della cucina.

E siccome la situazione, dopo qualche giorno era notevolmente sfuggita di mano a tutti, ci ha dovuto pensare addirittura la Nasa a fornire un’ufficiale smentita.

Non era bastata la data sbagliata sull’avviso bufala della Nasa, no, sono dovuti intervenire gli scienziati dell’agenzia governativa.

Che si sono visti costretti, forse anche un pochino imbarazzati, a dichiarare che le scope stanno in piedi da sole tutto il giorno. Basta solo trovare la posizione giusta.

Nessun allineamento strano di pianeti amici miei, mi dispiace. E voi, avevate provato? Fatecelo sapere nei commenti. Se non sapete come passare il tempo, ecco un suggerimento interessante: Colorare muscoli di Jason Momoa: il libro anti stress

Related Articles

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button