Attualità

Bollo auto 2021, ecco chi non paga e chi può richiedere il rimborso

Novità in arrivo per il Bollo auto 2021. Il decreto Sostegni prevede infatti la rottamazione delle cartelle esattoriali relative al periodo 2000/2015, la riduzione del bollo del 2021, i rimborsi del 2020 e alcuni casi di esenzione.

La novità del dl Sostegni riguarda proprio lo stralcio e il saldo delle cartelle esattoriali (2000/2015) fino a 5000 euro e non pagate. In queste rientrano anche i mancati pagamenti del bollo auto relativi a quel periodo indicato.

Bollo auto 2021: esenzioni e rimborsi

Parliamo quindi delle tre esenzioni previste per legge che daranno la possibilità di non pagare il bollo auto nel 2021. Il decreto legislativo prevede anche la cancellazione dei debiti nei confronti del Fisco.

Questa possibilità riguarda solamente alcun e categorie di soggetti. Ovvero coloro che hanno ricevuto una cartella esattoriale dall’Agenzia delle Entrate Riscossione riferita al mancato pagamento del bollo auto nell’arco temporale compreso tra il 2000 e il 2015, non dovranno procedere con il pagamento (nel caso in cui sia previsto lo stralcio delle cartelle fino a 5.000 euro nel decreto Sostegni).

Vi abbiamo già parlato delle esenzioni previste per il bollo auto. Queste riguardano la disabilità del conducente, l’utilizzo di un’auto d’epoca e la mancata possibilità di poter sfruttare gli incentivi previsti dall’ecobonus.

La Legge 104 prevede inoltre l’esenzione ai seguenti soggetti:

  • Non udenti e non vedenti
  • Portatori di handicap mentale o psichico con riconoscimento dell’identità di accompagnamento
  • Disabili con gravi limitazioni della capacità di deambulazione o affetti da pluriamputazioni
  • Disabili con impedite capacità motorie o con ridotte capacità motorie.

Il rimborso di ciò che è già stato versato non è comunque previsto nella maggior parte dei casi. Potranno richiedere il rimborso del bollo pagato nel 2020 coloro che hanno provveduto al pagamento della tassa (stessa scadenza) in maniera doppia, coloro che hanno pagato di più e coloro che non avrebbero dovuto pagare.

Nel frattempo: Covid, i nuovi colori delle Regioni da Lunedì 22 Marzo

Related Articles

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button