Attualità

Bambina violentata dal nonno: lamenta mal di pancia, poi l’amara verità

Una terribile storia quella che arriva da Atessa, in provincia di Chieti. Una bambina è stata portata in ospedale a seguito di un mal di pancia e qui i medici hanno scoperto l’amara verità. La piccola era stata violentata e sembra per mano del nonno.

Ancora una storia di abusi su minori. Una di quelle storie che non vorremmo mai leggere, ma di cui sentiamo parlare ormai sempre più spesso. Una di quelle storie così terribili, da farci dubitare dell’evoluzione umana.

Bambina violentata da suo nonno: la vicenda

La vittima degli abusi ha 11 anni, mentre il suo carnefice ne ha 80. E’ suo nonno quel carnefice, l’uomo che avrebbe dovuto proteggerla e amarla come solo i nonni sanno fare.

E invece ha abusato di lei, per mesi e mesi. O almeno, lo ha fatto secondo l’accusa dei Carabinieri. Al momento infatti l’uomo si trova agli arresti domiciliari, in attesa di scoprire nuovi dettagli sulla vicenda.

Ma andiamo per gradi. La terribile vicenda inizia qualche giorno fa, quando la bambina di 11 anni inizia a lamentare un forte mal di pancia. La madre della piccola, inizialmente, non si preoccupa più di tanto.

Potrebbe essere uno dei solito mal di pancia, così tipici nei bambini. In fondo, potrebbe aver mangiato qualcosa che le ha fatto male. Eppure quel mal di pancia continua, sembra non passare mai.

Alla fine, la madre decide di portare la bambina all’ospedale. Un semplice mal di pancia non dura per così tanto. La piccola viene sottoposta ai soliti controlli di routine, ma gli esami non evidenziano nessun problema all’apparato digerente.

Eppure la bambina continua a lamentarsi, la pancia le fa proprio male. E così, iniziano i primi sospetti. Forse quel dolore non è proprio un dolore di pancia.

La bambina viene sottoposta a degli esami più specifici che evidenziano fin da subito il vero problema. La piccola ha subito abusi. Immediatamente scattano le indagini, che portano direttamente a lui, il nonno di 80 anni.

Secondo l’accusa l’uomo avrebbe abusato della piccola per molti mesi. Sottoposto ad interrogatorio, però, il nonno ha ricacciato tutte le accuse. Le indagini continuano, mentre si sospetta il coinvolgimento di qualche altro familiare.

Related Articles

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button