Storie

Bimba mostra il dito medio per 20 minuti durante il presepe scolastico

La bimba mostra il dito medio alla recita scolastica e in poco tempo diventa la star del web. Ma cosa è successo esattamente? Ce lo spiega la sua mamma.

Ah le recite di Natale, gioia e delizia di ogni genitore! Vissute con trepidante attesa e con tanta emozione al pensiero di vedere il proprio pargolo mostrare al mondo i suoi talenti recitativi.

Bimba mostra il dito medio al presepe scolastico

Ha 5 anni e si chiama Ella, la bambina più famosa dei social. Ma cosa le ha attribuito tutto questo successo? E’ presto detto, infatti vi sarà capitato in questi giorni di vedere meme ironici fatti sulla foto di questa simpatica ragazzina.

Tutto è cominciato prima della famigerata e tanto attesa recita scolastica. Ella si fa male ad un ditino e nel bel mezzo della recita cerca di farlo capire alla sua mamma, che si trova fra il pubblico.

E nell’innocenza di una piccolina di 5 anni, lo fa tenendo alzato il dito medio. Così trascorre l’intera recita facendo a tutti il dito medio.

Immaginate la reazione della sua mamma, una donna di 33 anni, che imbarazzatissima ha ripreso tutta la scena, per poi pubblicare le foto sul web.

Foto, che come vi avevamo anticipato, sono diventate subito virali e hanno scatenato un’ilarità generale.

A maggior ragione, se si pensa che la figlia di Carla Bovington, durante la recita interpretava un dolce angioletto. Che per rimarcare bene il concetto, ad un certo punto, ha deciso di alzare tutti e due i diti medi.

Successivamente la donna ha tranquillizzato tutti: non sta crescendo una piccola maleducata, sua figlia non conosce il significato del dito medio e stava solo cercando di farle capire quale fosse il dito dolorante.

Anche se ha dichiarato che in sala fosse presente qualche bambino più grande che alla vista del gestaccio si è lasciato andare a qualche sghignazzata di troppo.

Se vi siete persi questa perla, cercate di rimediare: Joe Rwamirama, l’uomo che uccide le zanzare con i peti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button