Malfunzionamento del fegato: sintomi e consigli

Il protagonista del nuovo articolo è uno degli organi più importanti del nostro corpo, di cui dovremmo sempre prenderci cura. Ecco i sintomi del malfunzionamento del fegato.

Un alleato fondamentale per la salute generale del nostro organismo e che si occupa di trasformare i nutrienti in composti chimici necessari quotidianamente.

Sintomi malfunzionamento del fegato

Fra i vari compiti di cui il fegato si occupa ogni giorno c’è la depurazione dalle sostanze dannose e la trasformazione del cibo in energia.

Per questi motivi è molto importante assicurarci che sia sempre in salute e in grado di svolgere i suoi compiti correttamente. Ma come si fa a sapere se il fegato sta bene?

Fortunatamente ci sono delle spie che ci avvisano di un possibile malfunzionamento, scopriamo insieme quali sono.

NAUSEA:

Da sola non significa niente, ma in certi casi è sempre consigliato tenerla d’occhio per scoprirne l’origine. Se dopo aver mangiato cibi grassi accusate nausea, vomito, diarrea o malessere generale, il vostro fegato potrebbe aver bisogno d’aiuto.

FASTIDIO NELLA PARTE ALTA DELL’ADDOME:

Ad esempio lo stomaco gonfio potrebbe essere un sintomo di un malfunzionamento del fegato. O anche dolore o fastidi generalizzati nella parte alta dell’addome.

PELLE O OCCHI GIALLI:

Problemi alla pelle come irritazioni o eruzioni sono i primi campanelli d’allarme da guardare se si pensa ad un problema al fegato. Ma anche gli occhi sono da osservare bene: un ingiallimento della parte bianca, potrebbe significare che nel sangue è presente troppa bilirubina.

DEBOLEZZA:

Coloro che si sentono sempre stanchi e affaticati senza motivo, dovrebbero chiamare il medico. Questa stanchezza ingiustificata potrebbe essere sintomo di problemi al fegato.

DOLORE MUSCOLARE:

Ematomi e rigonfiamenti strani alle gambe dovrebbero sempre attirare la vostra attenzione, come anche l’insorgenza di dolori muscolari e articolari.

FEBBRE:

Una febbre accompagnata da uno stato eccessivo di stanchezza senza altri sintomi potrebbe indicare un malfunzionamento del fegato.

SANGUINAMENTO:

Un sintomo raro, ma che è bene conoscere. Ematomi che non hanno causa ed epistassi frequente, potrebbero talvolta, indicare un problema a livello del fegato.

PRURITO:

A causa dell’accumulo della bile potreste notare un aumento del normale prurito, che potrebbe verificarsi anche per una reazione alle tossine che non vengono eliminate.

URINA E FECI

Un cambiamento nel colore delle feci e dell’urina potrebbe indicare problemi al fegato. Nello specifico, si consiglia di prestare attenzione ad un’urina più scura e a delle feci più chiare.

Nel caso in cui notiate la comparsa di uno o più di questi sintomi consigliamo di rivolgervi ad un medico, che saprà indirizzarvi verso esami ed eventuali cure più specifiche.

Attenzione anche a questi campanelli d’allarme: Carenza di vitamina D: tutti i sintomi da non ignorare

(Visited 28.069 times, 1 visits today)
} ?>

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *