Gin Tonic contro asma e febbre: la scoperta scientifica

Secondo una recentissima e stupefacente ricerca scientifica il gin tonic è in grado di guarire i sintomi di asma e di febbre da fieno.

Secondo la ricerca, effettuata dagli scienziati inglesi, il merito va al basso contenuto di solfiti ed istamine, del gin tonic.

Il gin tonic lenisce i sintomi della febbre e dell’asma

Il gin tonic è uno dei cocktail più famosi al mondo, uno dei preferiti in assoluto e ora ci si mette anche la scienza a conferirgli un nuovo primato.

L’ente britannico che si occupa dell’asma, la Asthma-Uk, ha effettuato una ricerca scientifica sul gin tonic e questo disturbo respiratorio così famoso.

Secondo gli scienziati, il famoso drink inglese sarebbe in grado di alleviare i sintomi dell’asma e della rinite allergica.

Incredibile, non trovate?

Se siete quindi, fra quelli che soffrono di rossore oculare, di tosse ripetuta e di problemi respiratori dovuti dall’asma, un gin tonic è quel che fa al caso vostro.

Attenzione però, stiamo parlando esclusivamente di questo cocktail e non di altri, perché diversi studi scientifici hanno affermato che l’abuso di alcol peggiora i sintomi allergici.

La maggior parte delle bevande alcoliche, contiene solfiti e istamine, che sono alla base delle allergie più comuni.

Proprio il 64% dei malati di asma ha infatti affermato di veder peggiorate le proprie condizioni, dopo un bicchiere di vino o di altri alcolici.

Il gin tonic, è invece diverso, a causa del basso contenuto di istamina. Coloro che soffrono di problemi respiratori dovrebbero sapere che fra gin e vodka è sempre meglio scegliere il primo che vanta una minore quantità di solfiti.

Ma parliamo di cibo, sapete quali sono gli alimenti da evitare se soffrite di allergie?

Le carni stagionate, affumicate ed in scatole.

A queste sarebbe meglio preferire carne e pesce freschi e formaggi come ricotta e mozzarella.

Ma i benefici dell’alcol non finiscono qui, ecco un’altra novità: Birra contro la depressione: ecco come può aiutarci a tenerla lontana

(Visited 2.471 times, 4 visits today)
} ?>

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *