Attualità

Amanda Knox sulle elezioni: “I prossimi 4 anni non saranno peggiori di quelli che ho passato in Italia”

Con un tweet sulle elezioni Amanda Knox ha scatenato numerose polemiche che a distanza di ore non accennano a placarsi. Come sappiamo bene in questi giorni negli Usa stanno eleggendo il prossimo Presidente. Al momento manca l’ufficialità ma sembrerebbe che il candidato democratico, Joe Biden, sia a un passo dalla Casa Bianca.

In attesa quindi dell’ufficialità sono molti i personaggi famosi e non che stanno commentando sui social l’andamento delle votazioni. Fra tutti però, è finito al centro della polemica il tweet di Amanda Knox.

Amanda Knox parla delle elezioni in Usa e scatena non poche polemiche

Giudicata dapprima colpevole e poi assolta da tutte le accuse per l’omicidio della studentessa inglese Meredith Kercher, Amanda Knox è ancora un volto conosciuto. Spesso al centro delle polemiche per dichiarazione rilasciate nel corso degli anni, non si è contenuta nemmeno nell’ultimo tweet pubblicato.

In cui ha sostanzialmente dichiarato che a prescindere da cosa succederà in America nei prossimi 4 anni, non potrà essere peggiore di ciò che ha passato lei in Italia. Secondo moltissime persone con queste parole di cattivo gusto, la Knox avrebbe mancato di rispetto non solo alla memoria di Meredith e alla sua famiglia, ma anche alle istituzioni italiane.

In realtà non è la prima volta che la giovane si lascia andare a dichiarazioni di dubbio gusto in merito alla terribile vicenda che l’ha vista protagonista. Ricordiamo inoltre che Amanda Knox ha sì ricevuto l’assoluzione, ma anche una condanna per diffamazione.

A distanza di anni sembrerebbe che si sia lasciata tutto alle spalle. Attualmente è seguita da migliaia di followers sui suoi canali social inoltre è una giornalista, scrittrice e speaker radiofonica. E voi cosa ne pensate delle sue dichiarazioni? Fatecelo sapere nell’apposita sezione dei commenti.

E per rimanere in tema: Amanda Knox sul Coronavirus: “I problemi sono opportunità”

Related Articles

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button