Attualità

Al supermercato senza mascherina: “Devo fare un esperimento”

Ha seminato il panico, qualche giorno fa, l’uomo che è entrato in un supermercato senza indossare la mascherina. Il personale ha obbligato la clientela a uscire, mentre il folle urlava e sbraitava in giro per le corsie.

È successo ad Arzignano, in provincia di Vicenza. Alla fine, con grande difficoltà, la Polizia è riuscita ad immobilizzare l’uomo. Ma vediamo cosa è successo.

Entra al supermercato senza la mascherina: panico

Qualche giorno fa un uomo di 62 anni è entrato in un supermercato di Arzignano, situato in via Rovigo, e ha seminato il panico. Erano circa le 14.30 e a nulla sono servite le richieste, da parte del personale, di indossare la mascherina.

L’uomo ha iniziato a sbraitare e ad urlare, i clienti si sono spaventati e così le commesse. Che per evitare conseguenze hanno deciso di far evacuare la clientela e di chiamare la Polizia. L’arrivo degli agenti non ha però calmato la situazione. Le forze dell’ordine sono state, infatti, prese a calci e pugni dal 62enne, che non aveva nessuna intenzione di calmarsi.

Al momento non è chiaro cosa lo abbia fatto scattare così. Gli agenti sono risaliti ad un amico dell’uomo che lo stava ospitando. Poco prima di lasciare la casa il 62enne l’aveva messa a soqquadro.

“Ha cominciato ad urlare senza motivo  e dopo aver distrutto l’appartamento è uscito dicendo che doveva andare al supermercato per fare un esperimento.

In effetti la Polizia lo ha trovato proprio in ospedale, ma come anticipato, il loro intervento non è riuscito a placare la furi dell’uomo. Che in preda alla rabbia più cieca, ad un certo punto, è perfino uscito dal supermercato con il carrello pieno di prodotti che non aveva assolutamente pagato.

A quel punto gli agenti lo hanno immobilizzato e sedato, ma non prima di aver ricevuto da lui calci e pugni. Nel frattempo, in Italia: Spopola il “diagramma del chip 5G impiantato con i vaccini”: è lo schema del pedale di una chitarra

Related Articles

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button